ASOCIACIÓN LATINA PARA EL ANÁLISIS DE LOS SISTEMAS DE SALUD

CALASS 2022

XXXII Congresso annuale di ALASS – CALASS 2022

Barcellona (Catalogna, Spagna)

Congresso solo in presenza

Ospedale Universitario de Bellvitge
1, 2 e 3 settembre 2022

ALASS (Latin Association for Health Systems Analysis), fondata nel 1989 a Lugano, è un’associazione professionale e scientifica che riunisce professionisti che lavorano nel settore sanitario, nonché ricercatori e docenti che hanno un interesse comune a contribuire alla ricerca di soluzioni alle numerose sfide che i sistemi sanitari dei paesi latini devono affrontare.

ALASS presuppone che ci sia un denominatore comune nella cultura latina. Questo si manifesta, tra l’altro, nel modo di percepire la qualità della vita, nei comportamenti di promozione della salute e nell’uso dei servizi sanitari, senza dimenticare le particolarità nazionali o locali. Queste caratteristiche comuni facilitano una comprensione trasversale dei problemi di ogni paese. ALASS favorisce un approccio multidisciplinare incoraggiando una visione sistemica che faciliti la loro soluzione.

In cosa crediamo? Nella pluralità delle culture. Nell’uso di tutte le lingue latine. Nell’integrazione di discipline e metodologie. Nella tolleranza e nell’apertura. Nella non sottomissione a nessun sistema politico, morale o economico. Nel lavoro di squadra e nel desiderio di scambiare esperienze al di là delle frontiere. Nelle relazioni sociali tra i membri dell’associazione, che creano legami duraturi di amicizia che vanno oltre le relazioni professionali.

Tema principale

L’esperienza del paziente: un nuovo paradigma per la salute pubblica e la assistenza sanitaria

Il tema principale della XXXII edizione del congresso annuale dell’Associazione Latina per l’Analisi dei Sistemi Sanitari (CALASS) sarà: «L’esperienza del paziente: un nuovo paradigma per la salute pubblica e la assistenza sanitaria».

Il congresso ospiterà anche interventi e dibattiti relativi ad altri argomenti di tradizionale interesse per ALASS.

Nella misura in cui rende il paziente attore della propria salute, la considerazione dell’esperienza del paziente rappresenta un cambiamento paradigmatico per i sistemi sanitari, che non devono più funzionare semplicemente per i pazienti ma con loro (Wolf J. , Niederhauser, Marshburn, & LaVela, 2014). Questo cambiamento implica non solo il ripensamento delle pratiche professionali per l’inclusione dei pazienti, ma anche l’apertura alla partecipazione dei pazienti della gestione delle organizzazioni sanitarie e del processo decisionale delle politiche pubbliche (Delbrassine, Dia, & Escarrabill, 2020). Tali questioni costituiscono una nuova frontiera per l’analisi dei sistemi sanitari in diversi paesi di lingua latina (Raymackers, Kouevi, Marquis, & Payet, 2019).

Inteso come «la somma di tutte le interazioni modellate da una cultura organizzativa che influenzano la percezione dei pazienti durante il loro viaggio» ( (Wolf J. A., Niederhauser, Marshburn, & e LaVela, 2021)), l’esperienza del paziente comprende almeno sei aree principali di ricerca:

  • L’integrazione dell’esperienza del paziente nelle politiche di salute pubblica;
  • Il contributo dell’esperienza del paziente al miglioramento dei prodotti e delle tecnologie sanitarie (attraverso, per esempio, la valutazione clinica e medico-economica, l’educazione terapeutica o gli studi sulla vita reale) e, più in generale, alla qualità delle cure (Baker, 2014; Doyle, Lennox, & Bell, 2013);
  • La trasformazione delle pratiche professionali necessarie per poter lavorare in collaborazione tra professionisti, pazienti, parenti e partner di cura;
  • I modi in cui le organizzazioni sanitarie sono gestite per tenere conto dell’esperienza del paziente;
  • La costituzione di ecosistemi sanitari e sociali destinati a garantire la continuità dei percorsi di vita;
  • Strumenti per misurare la percezione del paziente.

Inoltre, l’esperienza del paziente fa parte di un insieme di approcci che, nelle scienze sociali dagli anni ’90, mirano a promuovere la partecipazione degli utenti o dei beneficiari nella definizione delle politiche e dei sistemi che li riguardano. Nel nostro campo, l’empowerment del pubblico in generale, e dei pazienti in particolare, ha portato allo sviluppo del processo decisionale condiviso, della co-produzione delle cure, delle partnership sanitarie e, più in generale, di varie forme di “democrazia sanitaria” nei paesi industrializzati (Abidli, Piette, & Casini, 2015; Pomey, et al., 2015). I documenti su questi argomenti, specialmente quando provengono dai pazienti o dai loro rappresentanti, sono particolarmente incoraggiati.

Infine, potrebbe essere interessante considerare se la pandemia di Covid-19 ha avuto un impatto sul ruolo dei pazienti e/o sull’inclusione della loro esperienza.

Tuttavia, questi argomenti di ricerca non sono esaustivi e sono destinati ad essere arricchiti da proposte di sessioni tematiche.

Riferimenti:

Abidli, Y., Piette, D., & Casini, A. (2015). Proposition d’une méthode conceptuelle d’accompagnement du patient partenaire de soins. Santé Publique, 1(41), 31-39.
Baker, G. R. (2014). Données de recherche à l’appui: Comment la participation du patient contribue à d e meilleurs soins. Ottawa: Fondation canadienne pour l’amélioration des services de santé.
Delbrassine, N., Dia, O., & Escarrabill, J. (2020). La perspective du patient dans le système de santé. Bruxelles: Shared Patient Experience (SPX).
Doyle, C., Lennox, L., & & Bell, D. (2013). A systematic review of evidence on the links between patient experience and clinical safety and effectiveness. BMJ open, 3(1), e001570.
Pomey, M., Flora, L., Karazivan, P., Dumez, V., Lebel, P., Vanier, M., . . . Jouet, E. (2015). Le « Montreal model » : enjeux du partenariat relationnel entre patients et professionnels de la santé. Santé Publique, 1(41), 41-50.
Raymackers, C., Kouevi, A., Marquis, J.-G., & Payet, L. (2019). L’expérience patient : Nouvelle clé de transformation des établissements ? Gestions hospitalières(582), 37-43.
Wolf, J. A., Niederhauser, V., Marshburn, D., & and LaVela, S. L. (2021). Reexamining “Defining Patient Experience”: The human experience in healthcare. Patient Experience Journal, 8(1), 16-29.
Wolf, J., Niederhauser, V., Marshburn, D., & LaVela, S. (2014). Defining patient experience. Patient Experience Journal, 1(1), 7-19.

Altri argomenti

Come in passato, il congresso ospiterà anche sessioni, comunicazioni orali, poster e video su altri temi di interesse di ALASS: salute pubblica, epidemiologia, assistenza agli anziani, condizioni di accesso ai servizi ed equità, diritto alla salute e diritto sanitario, reti di assistenza integrate, salute mentale, finanziamento e rimborso dei servizi sanitari, gestione delle istituzioni di assistenza sanitaria e sociale, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, gestione del rischio per i pazienti, pianificazione e gestione del personale, regolamentazione professionale, ecc.

Il comitato organizzativo di CALASS 2022 raggrupperà le presentazioni orali, poster e video per garantire la coerenza delle sessioni tematiche.

L’organizzazione di CALASS 2022

CALASS 2022 si terrà a Barcellona presso l’Ospedale Universitario de Bellvitge, dal 1 al 3 settembre 2022.

Comitato Scientifico:

Ana Maria Malik, Carmen Tereanu, Carolina Tetelboin, Catherine Maurin, Edna Maria Goulart Joazeiro, Fernando Cupertino, Frédérique Quidu, Georges Borges da Silva, Magda Scherer, Marieta Iradier, Monica de Angelis, Philippe Anhorn.

Comitato Organizzatore locale

Antares Consulting (Joan Barrubés et Olivier Baly), come anche l’Ospedale Universitario de Bellvitge, e il sostegno della Societat Catalana de Gestió Sanitària (SCGS).

Comitato ALASS:

Philippe Anhorn (Svizzera), Olivier Baly (Spagna), Joan Barrubés (Spagna), Georges Borges da Silva (Francia), Roxane Borges da Silva (Canada), Patricia Chico Aldama (Messico), Fernando Cupertino (Brasile), Monica De Angelis (Italia), Carlo De Pietro (Svizzera); Presidente), Marie-Pierre Gagnon (Canada), Edna Maria Goulart Joazeiro (Brasile), Berta Maria Iradier (Spagna), Noemi Javaux (Belgio), Philippe Kohl (Belgio), Lise Lamothe (Canada), Ana Maria Malik (Brasile), Catherine Maurain (Francia), Frédérique Quidu (Francia), Magda Scherer (Brasile), Carmen Tereanu (Italia), Carolina Tetelboin Henrion (Messico), Véronique Zardet (Francia).

Membri istituzionali di ALASS:

Alleanza Nazionale delle Mutue Cristiane (ANMC). Bruxelles. Belgio.
Associazione di Economia. Gestione e psicologia in medicina. Chisinau (Moldavia).
Centre Hospitalier Universitaire Sart Tilman Liège – Domaine Universitaire du Sart-Tilman (Belgio).
Cliniques Universitaires Saint-Luc – Université Catholique de Louvain. Bruxelles (Belgio).
Consiglio nazionale dei segretari della sanità. Brasilia, Brasile.
CRISS. Centro di ricerca interdipartimentale sull’integrazione sociale e sanitaria. Ancona, Italia.
Dipartimento della sanità. Università Metropolitana Autonoma di Xochimilco. Messico, D.F. (Messico).
DEUSTO Business School – Salute. Bilbao (Spagna).
Scuola di salute pubblica, Università di Montreal, Canada.
École des hautes études en santé publique (EHESP). Rennes (Francia).
Ospedali universitari di Ginevra (HUG). Ginevra, Svizzera.
Istituto di salute pubblica, Università di Veracruz. Veracruz, Messico.
Istituto lussemburghese per la scienza e la tecnologia (LIST). Lussemburgo.
Réseau Santé Région Lausanne (Svizzera).
Università Autonoma Metropolitana (Messico).
Università Jean Moulin Lyon 3 – IAE Lyon (FranciaQueridos

Registrazione CALASS:

La partecipazione a CALASS 2022 è limitata ai membri ALASS.
Per iscriversi al CALASS, vedere https://membres.alass.org/it/iscrizione-calass/.

 

Informazioni turistiche su Barcellona e la sua regione:

https://ajuntament.barcelona.cat/turisme
http://act.gencat.cat
https://www.catalunya.com/

Lista dei partecipanti

12 aprile, 2022